28164264_396728584111254_4889800203963199710_oStructured Synergies improve Structured Dialogue” è un progetto realizzato nell’ambito dell’Azione Chiave 3 del programma Erasmus Plus al fine di favorire il Dialogo tra i giovani e i decisori politici. L’obiettivo del progetto è creare una sinergia tra giovani, associazioni, operatori giovanili e decisori politici nella definizione delle politiche dell’UE per la gioventù attraverso un diretto coinvolgimento dei giovani nel processo di attuazione del Dialogo Strutturato.

 

Il processo del Dialogo Strutturato, che si basa su cicli di lavoro di 18 mesi al cui interno sono previste delle consultazioni, si compone di diverse fasi, che corrispondono a 3 semestri di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea. Ogni Trio di Presidenza individua una priorità tematica e ognuno dei tre Stati Membri approfondisce un aspetto della tematica prioritaria durante il proprio semestre. Il progetto si inserisce all’interno di questo processo, con l’obiettivo di creare un ponte di collegamento tra la fine del Quinto Ciclo di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea e l’avvio del Sesto.

Esso intende, attraverso la promozione di un processo di partecipazione “dal basso”, supportare il lavoro del “Comitato Direttivo Europeo per il Dialogo Strutturato” quale organo di coordinamento dell’intero processo, attraverso la definizione di azioni mirate coinvolgano giovani e decisori politici.

 

Il progetto ha una durata di venti mesi (01/05/2017 – 31/12/2018) e coinvolgerà centinaia di partecipanti appartenenti alle seguenti categorie:

  • Giovani di età compresa tra i 13 e i 30 anni;
  • Rappresentanti di organizzazioni giovanili;
  • Attivisti politici;
  • Membri di consulte giovanili;
  • Operatori giovanili;
  • Giornalisti ed esperti di comunicazione;
  • Ricercatori;
  • Rappresentanti Istituzionali, senza limiti di età.

Il partenariato di progetto si compone delle seguenti organizzazioni:

Le attività si articolano a livello locale ed europeo. Esse coinvolgeranno decisori politici e giovani che in tal modo saranno parte attiva nel processo decisionale che a livello locale, regionale, nazionale ed europeo definirà le politiche per i giovani per i prossimi anni. Le raccomandazioni emerse a livello locale confluiranno nel processo di consultazione nei livelli superiori tra le parti coinvolte: le organizzazioni giovanili e stakeholders membri dei gruppi di lavoro nazionali.

Lo sviluppo di una piattaforma online offrirà una cornice in cui portare avanti le discussioni tra i decisori politici e i giovani per lo scambio di idee e opinioni.

Le attività e il progetto nel suo insieme saranno parte di una campagna di divulgazione basata su tradizionali e nuovi media al fine di raggiungere i più ampi settori dell’opinione pubblica.

  SCOPRI DI PIU’!