i'mappy logo-01
Cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Erasmus+ Azione Chiave 2, Il Progetto I’MAPPY ha come beneficiari diretti i giovani migranti, rifugiati e richiedenti asilo politico presenti in Europa. Le attività progettuali sono realizzate da una partnership collaborativa formata da associazioni ed enti provenienti da cinque diversi Paesi: Turchia, Lituania, Grecia, Italia e Slovacchia.

L’incremento dei flussi migratori di migranti richiedenti asilo politico e protezione internazionale che si è registrato negli ultimi anni in Europa ha posto l’accento sulla necessità di pianificare azioni atte a favorire un piano di accoglienza strutturato, facilitando l’inclusione sociale del target citato.

I’MAPPY si propone di favorire la cittadinanza attiva del gruppo prescelto, semplificando l’accesso alle informazioni di base utili per far fronte ad alcuni dei loro bisogni. L’obiettivo sarà perseguito attraverso la realizzazione delle attività previste; fulcro di queste ultime sarà la creazione di una mappa integrata disponibile attraverso accesso a una piattaforma online e APP su smartphone disponibili in più lingue. La mappa è indirizzata ai giovani rifugiati che non hanno accesso alle informazioni fondamentali sul Paese in cui hanno richiesto o ottenuto permesso di soggiorno per asilo o che non abbiano genitori o famiglie in cui trovare sostegno.

Il Progetto avrà una durata di 24 mesi. La piattaforma online opererà come centro informazioni di riferimento per i rifugiati, avvalendosi del lavoro e dell’esperienza di organizzazioni giovanili/ONG che operano nel settore; saranno presenti nella piattaforma i riferimenti di queste ultime, comprese breve descrizione attività svolte e lingue parlate.

Le ONG rivestiranno un ruolo chiave nel progetto, si occuperanno di:

– fornire informazioni ai giovani rifugiati in materia di occupazione nel Paese d’asilo;

– elencare le disponibili opportunità di apprendimento formale e non formale per acquisire competenze spendibili nel mondo del lavoro;

– elencare le possibilità di praticare sport o attività da svolgere nel tempo libero;

– indicare possibilità di frequentare corsi di lingua.

Il progetto si propone inoltre di favorire la creazione di reti tra gli operatori del settore, stimolando dinamicità e senso di responsabilità sia tra il gruppo dei beneficiari sia tra gli enti che si occupano di fornire assistenza finalizzata alla costruzione di una società europea sostenibile.

Maggiori informazioni su partner e contenuti/stato di avanzamento delle attività previste sono disponibili sul sito ufficiale del progetto:

https://www.imappy.org/